Get Microsoft Silverlight

Puntata di Venerdì 26 Ottobre 2012

PUNTATA 3^ – 26/10/2012

Ore 9.30 RaiDue

 Ad aprire questa puntata è un servizio di Girolamo Mangano sul freebord, nuovo sport che interessa le discese e la montagna che, nato negli Stati Uniti, si è ben presto diffuso in Europa, soprattutto nelle Alpi. Una tavola agile e veloce, in attesa della neve.

 

Maurizio Menicucci è andato nel Parco delle Cinque Terre ad un anno dalla terribile alluvione che sommerse di fango i cinque splendidi paesi che segnano il confine tra la montagna e il mare.

Nel parco di Paneveggio, in Trentino, le sfumature autunnali sono accompagnate da una emozionante colonna sonora: è il bramito del cervo, che chiama a raccolta le compagne per l’accoppiamento e mette in guardia i suoi rivali. Servizio di  Giovanni Motter.

In studio, con Laura De Donato che conduce la puntata, ci sono il meteorologo Luca Mercalli e il giornalista Renato Mantovani. Mercalli interviene sul festival dell’ecoscienza “Biodiversamente”  che, organizzato dal WWF, si terrà sabato 27 e domenica 28 ottobre ed è dedicato alla più grande riserva idrica d’Europa: le Alpi.

Mantovani presenta l’ultimo libro dell’alpinista, scrittore, antropologo e regista austriaco Kurt Diemberger “Il settimo senso” che, edito da Alpine Studio, affronta il tema dell’inspiegabile nell’affrontare le montagne.

Alla vigilia della Coppa di sci alpino, Andrea Caglieris ha intervistato in neopresidente della Fisi Flavio Roda, già preparatore atletico della Nazionale azzurra, che annuncia l’impegno di Alberto Tomba per i campioni di domani.

Nella rubrica “Settegiorni in montagna” si annuncia la cerimonia dell’apertura del programma  di festeggiamenti per i 150 anni dalla fondazione del Club Alpino Italiano  che si terrà nel pomeriggio di venerdì nell’aula dei gruppi parlamentari della Camera dei Deputati; la ratifica il protocollo trasporti della convenzione delle Alpi, promosso dalla Cipra, da parte del Parlamento; quindi escursioni guidate nel parco nazionale della Majella, in Abruzzo, e nel parco dell’Etna a Nicolosi.

 

L’Uncem – l’Unione Nazionale dei Comuni, Comunità Enti Montani – ha realizzato in Piemonte un progetto per il recupero delle borgate alpine disabitate, un’iniziativa che sta riscuotendo un grande interesse. Alberto Gedda ci porta a Ostana, nell’alta valle del Po, davanti al Monviso, dove si sono aperti molti cantieri di lavoro.     

Il tema delle ristrutturazioni delle baite è sottolineato, con  la consueta ironia, da Gianni Audisio con la sua vignetta.

E anche la sigla di coda – dopo le previsione del tempo a cura di Luca Mercalli – è dedicata alle case di montagna : “Vita di baita”, video inviato in redazione  da Sara Masika e Patrik Ugone, girato a Rosei, nel biellese.

Tgr Montagne è realizzato nel Centro di Produzione Rai di Torino a cura di Battista Gardoncini con la regia di Carlo Vergnano.

L’indirizzo cui inviare i filmati è:

Redazione Tgr Montagne – Rai – Via Verdi n. 16 – 10126 Torino

montagne@rai.it

Per rivedere le puntate on-line:

www.montagne.rai.it

Comments

comments